24 OttUna partita di giro dietro l’altra!!!

Parliamo di Enel… l’energia elettrica italiana. Visti i vari tracolli in borsa, le obbligazioni che mano mano scadono, i dividendi da pagare… inizia a circolare l’ipotesi di una ricapitalizzazione. Riporto una frase di una news dal sito WebSim.it: “Dall’altra parte, la capacità di generazione di cassa di Enel è solida e tale da non mettere in pericolo il pagamento del dividendo, se non altro perché lo Stato italiano non può permettersi di perdere il miliardo di euro in cedole che arrivano ogni anno dalla sua controllata al 31%.”. Un MILIARDO DI EURO?! Lo Stato incassa tutti questi soldi di dividendo da Enel? Ma come fa Enel a generare tutti questi utili? Facile… le tariffe le stabilisce lo Stato! Se l’Enel genera profitti tutto dipende da quanto sono care le bollette. Lo Stato è in conflitto d’interessi… invece che inventarsi una nuova tassa, che sarebbe impopolare, tiene alte le tariffe energetiche, scarica tutta la colpa su qualcun altro e poi incassa, zitto zitto, i dividendi. Il problema del costo dell’energia in Italia non è il petrolio o il nucleare… è la volontà dei politici di mettere la faccia nel peso fiscale dello Stato! Facendo un pò di conti… per incassare 60 euro a famiglia (di 3 persone) lo Stato fa pagare, 184 euro all’anno in più a famiglia… più o meno l’ICI! Intrecci… tanti intrecci strani… pochi ci guadagnano… ma tanti ci rimettono!

No comments

Place your comment

You must be logged in to post a comment.

Vai alla barra degli strumenti