11 GenPresidenzialismo e pianificazione

La vera Repubblica Parlamentare in Italia non è mai entrata in funzione perchè le decisioni e le discussioni, invece che essere prese in Parlamento sono state prese nelle segreterie dei partiti o in uffici privati, meglio se in qualche villa. Invece che decidersi e provare ad applicare la Costituzione, per vedere come va… si è deciso che va cambiata. E’ fantastica questa cosa. Abbiamo un testo mai applicato in pieno e i nostro politici pensano giorno e notte di cambiarlo! Applicatelo!!! E se davvero si scopre che non funziona, allora lo cambieremo, voi e noi!. Si parla di presidenzialismo, per avere un presidente del consiglio e governo che abbiamo più forza per imporre le proprie decisioni. Uso proprio questo termine, imporre, perchè questo è il rischio che si corre, soprattutto con un presidenzialismo all’italiana, in cui, avremmo un Paese soggetto agli umori di uno o pochi. Vorrei fare un parallelo con la Cina. Il presidente e il governo cinese viene spesso definito spregiudicato nelle proprie decisioni e forse lo è, ma tutto però rimane sempre nei binari dei piani quinquennali con cui viene pianificato il futuro. Avere un paese governato da un presidente e un governo con troppi poteri e in cui non viene mai pianificato nulla (anzi, spesso, i governi che si succedono non fanno altro che pestarsi i piedi, esaltare gli errori degli altri e nascondere i propri) secondo me espone a rischi enormi. P.S. Purtroppo c’è anche da considerare che se in Italia si provasse a scrivere un piano quinquennale… forse serirebbero 10 anni!

No comments

Place your comment

You must be logged in to post a comment.

Vai alla barra degli strumenti