29 FebTasse e evasione fiscale

Non so che livello di evasione fiscale c’era nel 1974, anno dell’introduzione dell’IRPEF. Quello che è certo però è le aliquote, per i più ricchi sono andate mano mano calando… e in maniera sensibile!

Politici e tecnici, da 20 anni a questa parte, continuano a ripetere è che le tasse sono troppo alte, che c’è troppa evasione fiscale e che, se tutti pagassero le tasse, le aliquote si potrebbero abbassare.

Nel 1975, un operaio arrivava a pagare l’aliquota del 25% (con molti scaglioni intermedi più bassi), per i redditi sopra i 500 milioni di lire invece l’aliquota era del 72%! Poi mano mano le aliquote più basse si sono alzate, e quelle più alte abbassate!!!

Oggi, un operaio paga un aliquota che va dal 23 al 27%, mentre i redditi sopra i 75 mila euro l’aliquota è del 43%!

Facendo il confronto tra i redditi di un operaio e della ministro Severino, 1975 e 2011 emergono dati interessanti:

– 1975, in lire, l’operaio, non considerando eventuali detrazioni, pagava un’aliquota media del 18%, 1,3 milioni su 7,6 milioni, per un reddito di 13,5 miliardi di lire invece l’aliquota media sarebbe stata del 71%, 9,6 miliardi! (la nostra ministro Severino avrebbe dovuto pagare 2 milioni di euro di tasse in più se le aliquote IRPEF non fossero cambiate negli anni)

– 2011, in euro, l’operaio, non considerando eventuali detrazioni, paga il 24% in media, 6 mila su 24 mila. Per un reddimo di 7 milioni invece si paga un’aliquota media del 43%, 3 milioni su 7!

Tutti i dettagli nel file allegato. IRPEF 1975-2011

La domanda sorge spontanea… perchè ci siamo fatti fregare in questo modo?

No comments

Place your comment

You must be logged in to post a comment.